“Meditazione, Telomeri e Neuroscienze – per una visione integrata dell’Essere Umano e del suo Benessere” è stato un Evento Speciale divulgativo e scientifico tenutosi lo scorso 17 ottobre 2019 presso il Four Seasons Hotel a Milano, promosso e organizzato da Solgar Italia Multinutrient S.p.A., nella persona di Giada Caudullo, Vicepresidente di Solgar, psicologo clinico ed allieva del Prof. Vittorino Andreoli, psichiatra di fama internazionale, con cui coordina il Centro Studi Bendessere, che si occupa dell’analisi delle esigenze e dei bisogni della Persona nelle varie fasce d’età.

 

 

Il Bendessere è circolarità tra le dimensioni di corpo, mente e relazioni sociali che hanno un peso diverso l’una sulle altre a seconda del periodo esistenziale che si sta vivendo. Bendessere è un neologismo che costituisce una disciplina che non può prescindere da un’attività introspettiva ed olistica come quella della Meditazione, di cui Daniel Lumera è attualmente testimone e custode dei contributi che la contraddistinguono, dalla saggezza della civiltà orientale portandola al mondo occidentale, che in questo ambito necessita di unire il pragmatismo alla tradizione per apprendere la pratica meditativa.

 

 

Più di 150 partecipanti hanno assistito ad un format di comunicazione con protagonisti tra i maggiori esponenti di riferimento e orientamento internazionale per la propria area specifica, quali Immaculata De Vivo, epidemiologa genetista – MPH, PhD, Professor of Medicine, Harvard Medical School & Professor of Epidemiology, Harvard T.H. Chan School of Public Health, Daniel Lumera, appunto, come riferimento internazionale nella pratica della meditazione, studiata e approfondita con Anthony Elenjimittan, discepolo diretto di Gandhi, Giovanni Scapagnini – Medico neuroscienziato, Professore di Nutrizione Umana, Università del Molise, esperto in meccanismi biologici dell’invecchiamento ed autorevole pionere negli studi in Nutraceutica.

 

Oggi più che mai, le Persone orientate al proprio Bene sanno di poter iscrivere il naturale desiderio di felicità, gioia e realizzazione in un orizzonte multidisciplinare.

In questo senso è possibile rileggere l’idea tradizionale di benessere declinandola all’insegna della trasversalità: la Persona animata da un’intelligenza non solo biologica, ma anche emotiva e spirituale.

Meditazione, Attività Fisica regolare, Alimentazione moderata e Nutraceutica divengono allora – con crescente benedizione delle moderne Neuroscienze – fondamentali pilastri, un patrimonio teorico e pratico per un agevole sollievo dallo stress quotidiano per il conseguimento di un vero e proprio bene di esistere.

In un’intensa tavola rotonda, moderata da Nicoletta Carbone, giornalista di Radio 24-Il Sole 24 Ore, gli speakers si sono confrontati su quegli aspetti dello stile di vita che, promuovendo una visione integrata dell’essere umano, possono divenire importanti ingredienti per una ricetta di longevità in salute.

Il prof. Giovanni Scapagnini ha posto l’accento sull’importanza della qualità dell’invecchiamento e sul ruolo svolto da alimentazione e nutraceutica con evidenze scientifiche, ponendo particolare enfasi su alcuni nutrienti in grado di sostenere una buona qualità di vita dell’essere umano: la curcuma longa con le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, la L-teanina, un aminoacido contenuto nelle foglie del tè verde che agendo sull’attività delle onde alfa del cervello e influenzando i livelli di dopamina e serotonina, implementa lo stato di benessere, la rodiola rosea che migliora le capacità di adattamento allo stress dell’organismo.

Il tema dello stress è stato ripreso magistralmente dalla prof.ssa Immaculata De Vivo, la quale ha illustrato come esso porti ad un accorciamento della lunghezza dei telomeri, le estremità dei cromosomi nel DNA, evidenziando invece una serie di strumenti grazie ai quali è possibile controllarne l’eccessivo accorciamento, fungendo quindi da “psicobiomarcatori” del fenomeno dell’aging. Non solo attraverso un’aderenza continuativa alla dieta mediterranea e all’ attività motoria, ma anche attraverso pratiche di meditazione consapevole.

Sul tema così attuale della meditazione è intervenuto il dott. Daniel Lumera per il quale la meditazione è una straordinaria esperienza di incontro, prima di tutto con se stessi. Essere presenti consapevolmente in questo spazio interiore consente di raggiungere un profondo stato di rigenerazione e quiete del corpo e della mente, permettendo il rilascio dello stress e l’attivazione di uno stato di benessere.

Una pratica che si traduce in una qualità relazionale, professionale e di vita superiore. Le relazioni e la gentilezza creano connessioni e sono nutrimento per la Persona, per la sua felicità e per la sua gioia, la prima intesa come emozione dell’Io, la seconda come sentimento corale del Noi.

 

Ha chiuso la serata una performance di Beatrice Carbone, ballerina solista del Teatro Alla Scala di Milano, a testimonianza della meditazione che si trasforma in danza, una danza così intensa da trasformare l’artista nella danza stessa.

 

Solgar fin dal 1947 tramanda un valore del brand costante nel tempo: la Scienza al centro. Con le proprie referenze Premium Quality e una policy di innovazione responsabile, Solgar è leader a livello mondiale nel settore dell’integrazione nutrizionale.

In Italia, la mission aziendale viene portata avanti da oltre venticinque anni da Solgar Italia Multinutrient S.p.A.

 

  • Sikora, E., Scapagnini, G., & Barbagallo, M. (2010). Curcumin, inflammation, ageing and age-related diseases. Immunity & Ageing, 7(1), 1.
  • Scapagnini, G., Colombrita, C., Amadio, M., D’Agata, V., Arcelli, E., Sapienza, M., … & Calabrese, V. (2006). Curcumin activates defensive genes and protects neurons against oxidative stress. Antioxidants & redox signaling, 8(3-4), 395-403.
  • Kimura, K., Ozeki, M., Juneja, L. R., & Ohira, H. (2007). L-Theanine reduces psychological and physiological stress responses. Biological psychology, 74(1), 39-45.
  • Unno, K., Tanida, N., Ishii, N., Yamamoto, H., Iguchi, K., Hoshino, M., … & Yamada, H. (2013). Anti-stress effect of theanine on students during pharmacy practice: positive correlation among salivary α-amylase activity, trait anxiety and subjective stress. Pharmacology Biochemistry and Behavior, 111, 128-135.
  • Darbinyan, V., Kteyan, A., Panossian, A., Gabrielian, E., Wikman, G., & Wagner, H. (2000). Rhodiola rosea in stress induced fatigue—a double blind cross-over study of a standardized extract SHR-5 with a repeated low-dose regimen on the mental performance of healthy physicians during night duty. Phytomedicine, 7(5), 365-371.
  • Olsson, E. M., von Schéele, B., & Panossian, A. G. (2009). A randomised, double-blind, placebo-controlled, parallel-group study of the standardised extract shr-5 of the roots of Rhodiola rosea in the treatment of subjects with stress-related fatigue. Planta medica, 75(02), 105-112.
  • Epel ES. Telomeres in a life-span perspective: a new ‘psychobiomarker’? Dir. Psychol. Sci. 2009. 18, 6–10. (doi:10.1111/j.1467- 8721.2009.01596.x)
  • Crous-Bou M, Fung TT, Prescott J, Julin B, Du M, Sun Q, Rexrode KM, Hu FB, De Vivo I. Mediterranean diet and telomere length in Nurses’ Health Study: population-based cohort study. BMJ. 2014 Dec 2;349.
  • Hoge, E. A., Chen, M. M., Orr, E., Metcalf, C. A., Fischer, L. E., Pollack, M. H., De Vivo, I., Simon, N. M. (2013). Loving-Kindness Meditation practice associated with longer telomeres in women. Brain, Behavior, and Immunity, 32, 159-163.